Datemi una C, datemi una B: CeeBee!

Iniziamo la settimana conoscendo meglio la creativa che si cela dietro al fortunato marchio CeeBee Recycle. Lei è Carmen Bjornald, ha un passato particolarmente interessante ed è un’eclettica sia da un punto di vista creativo e artistico che privato. Le sue origini e la sua storia l’hanno portata a convivere e ad assorbire diverse culture imparando e prendendo da ognuna il meglio. Carmen ha infatti vissuto in molti paesi del mondo; è nata in Germania ma a soli 7 anni si trasferisce in Svezia dove studia design. Da questo paese apprende l’innato rispetto per la natura che caratterizza il popolo svedese tanto da farne una sua filosofia di vita ancora oggi. Riutilizzando e riciclando tantissimi materiali Carmen produce infatti borse, accessori per la casa e persino per… gli animali!

Agli inizi degli anni ´80 arriva in Italia dove per anni lavora nel mondo della moda fino al momento in cui decide di dedicare tutte le sue attenzioni alla famiglia e ai suoi due figli. Tuttavia non abbandona mai la sua vena creativa; ci racconta infatti che passava ore di notte a dipingere, cucire e tagliare quando i suoi figli erano piccoli e quindi il tempo per se stessa non era molto. Ora ha però ufficialmente dato il via alla sua professione come designer di fantastici accessori. Scopriamoli insieme con questa intervista!


_MG_1222

Come hai scoperto la tua vena creativa e chi ti ha ispirato?
“Ho avuto la fortuna di crescere circondata da un mondo di creativi. Fin dalla mia infanzia aiutavo la mia prozia quando cuciva per la famiglia. Lei era modista di professione e creava dei cappelli che erano dei veri capolavori. Amava cucire e dipingere e mi coinvolgeva in tutte le sue attività. Mentre lei confezionava eleganti cappotti per mamma e nonna, io, con gli avanzi dei tessuti, ne creavo uno identico per la mia bambola. Mentre lei dipingeva sontuosi paesaggi con gli acquerelli, io intingevo il mio pennello nei suoi colori e creavo vignette raffigurando animali in situazioni buffe. Anche la mia mamma è una vera creativa. Fa dei meravigliosi patchwork e cuce quasi tutto il suo guardaroba. Questi momenti della mia infanzia sono per me ricordi molto felici e sereni. Ho sempre considerato la creatività come una necessità per il mio benessere e per essere felice.”

Quali prodotti vendi nel tuo negozio online DaWanda?
“Nel mio negozio DaWanda ci sono tutti i miei manufatti: borse e accessori creati con carta riciclata da riviste di moda, quotidiani o con le pagine gialle, oppure con giornali, spartiti e manoscritti d’epoca. Ci sono anche quelle create con del tessuto recuperato da mongolfiere smesse, oggetti per la casa e pezzi da collezionare come le casette e i nidi per uccellini creati per la sola voglia di trasmettere una riflessione sui nostri consumi. In breve: un tuffo nel mondo del riciclo creativo.”

Holyday XXLG6GR8198d

Crei i tuoi prodotti come hobby o come professione?
“Ho fatto per anni di questa mia passione la mia professione. Ora ho appena chiuso la mia posizione ufficiale per iniziare una nuova esperienza. Ho una casa in campagna dove vorrei creare una pensione per animali: un’altra passione che mi persegue dall’infanzia. Ma niente paura. Ho già adibito un locale come laboratorio per non dover abbandonare questa mia passione creativa. Continuerò come privata.”

Dove trovi l’ispirazione per i tuoi prodotti?
“L’ispirazione la trovo nella vita quotidiana. Spesso buttiamo via cose per fare spazio ad altre o perché il nostro stile di vita cambia. Altre volte gli oggetti non sono più utilizzabili per la funzione a loro destinata inizialmente. Dargli una nuova vita è diventata una vera passione per me. È molto più intrigante che creare cose belle con materiali convenzionali.”

Elenca tre prodotti che meglio rappresentano il tuo negozio.
1. “La borsa Doctor perché tutto è partito da un intreccio che mi ha insegnato mia nonna quando ero piccola. Creavamo addobbi natalizi con le confezioni del caffè intrecciandoli con lo stesso metodo. Lei era tedesca e aveva partecipato alla guerra, tempi in cui non si buttava via niente e si usava lo stesso metodo per fare cinture per tenere su i pantaloni. Nel 2006 è nata la mia collezione “Paper Collection” realizzata sulla base di questo intreccio e la Doctor è la bestseller di tutte le borse. Prima di ciò creavo gioielli mescolando materiali preziosi con quelli poveri.”

2. “Le tovagliette sottopiatti creati con giornali d’epoca o vintage. Sono nati per caso. Cercando dei sottopiatti per casa mia mi sono resa conto che avevo tutto il necessario in casa per fare dei sottopiatti unici: le riviste vintage, ormai disposte in ogni angolo della casa e la laminatrice che utilizzavo anche per la “Paper Collection”. Quando ho sfornato le prime tovagliette sono stata colta dall’entusiasmo di amici e famigliari. Si è rivelato l’articolo più venduto in assoluto!”

3. “Le casette per gli uccellini perché sono nate per la sola voglia di trasmettere un messaggio. Forse trasmettono la parte più artistica di me: l’amore che ho per la natura e gli animali. Spero di trovare più tempo in futuro da dedicare all’arte nell’ambito del riciclo.”

1352985158-149

I tuoi negozi preferiti su DaWanda?
“Non ho ancora avuto l’occasione di esplorare DaWanda fino in fondo. Il portale è davvero molto grande e scopro mano a mano nuovi negozi. Mi limito a dare alcuni dei negozi che ho avuto modo di scoprire: LOfficinaVIncenzo-RizzoYlleannaCall me MimìSusanaTeixeiraJewels.”

Come vedi il tuo futuro come designer/creativo?
“Mi piacerebbe spaziare nel design del riciclo utilizzando nuovi materiali/tecniche e magari creare mobili e oggetti d’arte.”

Che cosa ti aspetti da questa piattaforma?
“Questa piattaforma ha un enorme potenziale! Si rivolge a una sezione che in Italia nel passato è stata il fiore all’occhiello: l’artigianato! Il portale del “fatto a mano”, tutti uniti in un unico grande spazio! In Germania è già diventata famosissima ed ora anche in Italia ci darà l’opportunità di farci conoscere e creare un interscambio, oltre ad offrirci una vetrina nel continente Europeo e non solo.”


Ringrazio Carmen per questa “chiacchierata” e saluto voi lettori del Blog. Continuate a seguirci per scoprire con quale creativo faremo due chiacchiere davanti a un caffè la prossima volta…

Set 4 Tovagliette

Articolo di: Stefano Mandola

scritto il: 25.02.2013 - 19:08.

Commenti